E’ ormai prossima la pubblicazione del bando di ricerca industriale nelle 12 aree di specializzazione coerenti con quelle previste dalla Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente corrispondenti ai 12 Cluster Tecnologici Nazionali. Si tratta di Fabbrica intelligente, Chimica verde, Scienze della vita, Mezzi e sistemi per la mobilità di superficie terrestre e marina, Agrifood, Aerospazio, Tecnologie per le smart communities, Tecnologie per gli ambienti di vita. A cui si aggiungono altri quattro settori – e altrettanti cluster che si stanno costituendo in questi giorni – su Made in Italy, Blue growth, energia e beni culturali. Il bando finanzierà con 350 milioni progetti per imprese, università e centri di ricerca nello sviluppo di nuove tecnologie. Il bando, frutto di un lungo dialogo con i cluster del Paese, è aperto a partenariati pubblico-privati con al massimo una decina di partecipanti (tra imprese e centri di ricerca) che potranno presentare progetti nei 12 settori. I migliori progetti riceveranno un contributo in una forchetta da 1 a 5 milioni di euro che rappresenterà circa il 50% del finanziamento totale del progetto di ricerca. Circa la metà dei 350 milioni del bando saranno riservati a tutte le 12 aree, mentre il resto dei fondi saranno concentrati tra le 4 aree prioritarie (industria 4.0, salute, cibo e aerospazio) e un meccanismo premiale allo studio dei tecnici del Miur che dovrebbe aggiungere fondi in più ai migliori progetti.

Altre informazioni….